Cominciamo. . . è solo l’Inizio…

cervello e cuore
 

La Tecnologia è importantissima, ci aiuta nel nostro processo evolutivo e grazie alle reti di telecomunicazioni, alla robotica, all’automazione e all’intelligenza artificiale, ci permetterà di svincolarci da quei lavori monotoni, ripetitivi, frustranti.
Anzi arriveremo ad un punto in cui non sarà più necessario che tutti lavorino.
Arrivati a quel punto, che cosa dovremmo fare?

La risposta è semplice, Reddito Universale, il Diritto alla Vita, il Diritto alla Prosperità, il Diritto alla Libertà.
Si dovranno gettare nuove basi per il concetto di popolo, di cittadino, di individuo.
Si dovrà interpretare l’Uomo come un’Essere che deve Manifestarsi ed Esprimersi Liberamente, e l’Istruzione dovrà volgere nella Direzione dell’Individuazione dei Talenti, delle Caratteristiche che permettano la Massima Espressione della persona.

Il Benessere Psichico, Fisico ed Emotivo dovrà essere Equiparato al Valore generato dalla Vendita di Beni e Servizi.
Se non vogliamo creare una società Automatizzata e Automa dobbiamo iniziare a Guardare in questa Direzione.
Da dove cominciamo?
Ovviamente da Noi Stessi!
Facciamoci qualche Domanda:
Come mi sento?
Che cosa voglio?
In quale direzione va la mia vita?
Che esperienze sto facendo?
Con cosa sono in sinergia?
Che emozioni provo?
Sono felice?
Sono triste?
Soffro?
Sento l’amore?
Sento il dolore?
Sento la pace?
Sento l’ansia?
Sento la rabbia?
Sento la paura?
Sono sereno?
Sono agitato?
Quale idea sto sperimentando?
Che emozioni sto avendo in relazione alle idee che ho scelto di sperimentare?
E il corpo? Come si sente?
E la mente?
E il cuore? Il cuore ride? O piange?

Tutte queste domande sono importanti per iniziare ad Ascoltarsi
Ci sarà sempre un’idea da inseguire, un sogno, un progetto, un bisogno.
Potremmo correre una vita dietro alle nostre illusioni per guardarci un giorno indietro ed accorgerci di esserci tanto affannati per dei numeri, trascurando l’Amore, l’Amicizia, la Famiglia, i Figli e la nostra stessa Felicità.

Il Software è immateriale ed ha un Valore, le Onde Radio sono immateriali ma hanno un Valore, perchè lo Stato d’Animo non dovrebbe averne? perchè non si può misurare? non si può quantificare? ne siamo proprio sicuri?
Cominciamo a misurare l’Ampiezza di un Sorriso, la Brillantezza degli Occhi, la Quantità di Lacrime di Gioia che Scorrono lungo il Viso.

Cominciamo. . . è solo l’Inizio…

Federico D’Ambrosio